Per il progetto Vercelli Giovani, il nostro Spazio Emergenti, ha incontrato i Progression, gruppo emergente che, come lascia intuire il nome, si avvicina al genere del rock-progressive, ma con influenze che vanno dal blues fino alla musica classica, dovuta anche agli studi di alcuni di loro; insomma un <<un grosso mix>>, come essi stessi ammettono. Una band davvero numerosa, con ben 7 componenti: Alessandro Ugliotti alla batteria, Manuel Boschetti al basso, alle chitarre Luca Fiorentino e Giuseppe Garavana, quest’utlimo frontman e voce del gruppo, accompagnato dalla voce femminile di Letizia Gatti, violinista, per concludere con i due tastieristi Simone Tercallo e Francesco Parolo.

I Progression hanno presentato il loro singolo “Enea”: <<Lo si può dividere in più parti che vanno a rispecchiare diversi aspetti del nostro gruppo. Una prima parte con un arpeggio di chitarre, per poi sfociare, dopo la strofa, in un brano dalle caratteristiche “prog” >> afferma Alessandro, mentre Giuseppe continua <<Enea fa riferimento al personaggio mitologico, un’allegoria che richiama al fenomeno della migrazione. Enea è stato effettivamente un migrante e si deve in parte a lui la fondazione di Roma, la nostra cultura esiste in parte anche grazie al mito di Enea>>.

Giuseppe si definisce abbastanza patriottico nei confronti della sua città, Vercelli: << Ultimamente alcune iniziative ci sono sul territorio, basti pensare al Festival Giovani Aironi al quale abbiamo avuto il piacere di partecipare per due volte, vincendo la prima volta 4 anni fa e poi nell’ultima edizione partecipando al contest Aironi Gold proprio tra i gruppi vincitori degli anni precedenti. Trovo quindi che Vercelli anche se non è molto attiva si stia muovendo>>.

I Progression stanno anche lavorando ad un progetto ambizioso, quello di un percorso attraverso la storia della musica, che vorrebbero proporre nelle scuole, per far riscoprire ad altri giovani come loro la musica di quei tempi e chissà magari avvicinare a generi che potevano essere sconosciuti.

Per ascoltare l’intervista completa ai Progression e scoprire cosa hanno raccontato a Spazio Emergenti, non perdete il nostro podcast.