Su 6023.it una maratona di 24 ore con il meglio delle produzioni realizzate da Radio 6023 dal 2005 ad oggi.

Il 9 Maggio 2005 nasceva Radio 6023, dall’iniziativa di un gruppo di studenti appassionati di radiofonia, quasi tutti afferenti al corso di Scienze della Comunicazione. Radio 6023 fin dal primo momento nasce come un laboratorio che vuole offrire agli studenti la possibilità di poter sperimentare nuove forme comunicative, in totale libertà e con il supporto dei docenti dell’Università. Simbolica è la data di nascita, che coincide con il giorno della morte di Peppino Impastato, a cui è dedicato fin dalla nascita lo studio 1 di Vercelli.

La scelta del nome 6023 (Seizeroventitrè) è riferito a una rielaborazione del numero di Avogadro (6,022·1023), fisico a cui era intitolata al momento della nascita della radio l’Università del Piemonte Orientale, creando così un perfetto legame tra Radio e Ateneo. Nel corso degli anni il legame è accresciuto grazie ai diversi e numerosi eventi dell’Ateneo che Radio 6023 ha coperto mediaticamente: Notte dei Ricercatori, Career Day, Open Day, Accoglienza Matricole e eventi ad hoc realizzati per la comunità studentesca partecipando al bando attività culturali e ricreative UPO.

Uno degli eventi più importanti che Radio 6023 ha organizzato è stato il Festival delle Radio Universitarie nel 2014, a Novara: una tre giorni di panel, workshop ed eventi dedicati al mondo delle radiofonia e della comunicazione che ha accolto centinaia di radiofonici universitari provenienti da tutta Italia. Sempre nel 2014, nasce 6023 APS, l’Associazione di Promozione Sociale che integrare le diverse anime progettuali di Radio 6023, rafforzandone l’esperienza, dedicandosi a progetti di carattere sociale, culturale e formativo sul proprio territorio di riferimento, ma anche a livello nazionale ed internazionale.

Nel 2018 è stato aperto un secondo studio radiofonico, a Novara, presso la caserma Perrone. Tale studio nel Marzo del 2020 è stato intitolato alla memoria del Professor GianLuigi Bulsei, scomparso nello stesso mese.

Nel corso degli anni la forza di Radio 6023 è stata quella di accogliere al suo interno numerose personalità che hanno poi realizzato brillanti carriere nel mondo della radiofonia, del giornalismo e della produzione audio-video. Inoltre, Radio 6023 ha dimostrato di sapersi rinnovare realizzando format di grande successo: da Exodus, il radiodramma di ambientazione futuristica scritto da Chiara Cordone e montato da Federico Riesi, premiato al secondo posto al premio Miglior Format del Festival delle Radio Universitarie 2011 di Cosenza, a Ci scusiamo per il disagio, ideato, curato e montato da Federico Riesi con la collaborazione di Martina Patarino, Chiara Fassone e Deborah Villarboito che racconta il viaggio su un treno immaginario, lo Spread, che gira per tutta l’Italia toccando i molteplici aspetti della crisi e vincitore del premio come Miglior Format al Festival delle Radio Universitarie 2012 di Pisa; fino ad arrivare a programmi più recenti come Fusione di Orizzonti, il programma dedicato alla filosofia, realizzato da Davide Boris Farinetti e Amanda Luisa Guida, vincitore del Premio Miglior Format al Festival delle Radio Universitarie 2019, e Musica Libera, il radiodramma corale autoprodotto dallo staff di Radio 6023 e sapientemente creato da Benjamin Cucchi.

Proprio per celebrare tutte le produzioni realizzate, il giorno 9 Maggio verrà proposta una maratona di 24 ore contenente 18 programmi realizzati nel corso dei 15 anni di vita della Radio. Qui di seguito l’orario del palinsesto:

00.00 e 12.00: Calciopolis (2011) – programma sul calcio realizzato da Federico Riesi.
01.00 e 13.00 In cucina con Tina (2011) – programma di cucina realizzato da Martina Patarino.
01.30 e 13.30: Accesso Remoto st.1 (2009) – prima stagione del format informatico realizzato da Alberto Marello e con ospite in studio il professor Maurizio Lana.
02.00 e 14.00: Best of Good Morning Lab (2015) – il meglio delle dirette dell’anno 2015
03.00 e 15.00: Fusione di Orizzonti (2018) – il format dedicato alla filosofia realizzato da Davide Boris Farinetti e Amanda Luisa Guida
04.15 e 16.15: Ci scusiamo per il disagio (2011) – il racconto di un viaggio su un treno immaginario, lo Spread, che gira per tutta l’Italia toccando i molteplici aspetti della crisi, ideato, curato e montato da Federico Riesi con la collaborazione di Martina Patarino, Chiara Fassone e Deborah Villarboito.
05.00 e 17.00: Exodus (2010) – il radiodramma fantascientifico realizzato da Chiara Cordone, Federico Riesi, Martina Patarino e Alessandro “Axel” Raimondo.
05.45 e 17.15: Indigo (2009) – il format musicale dedicato agli artisti indipendenti realizzato da Laura Albergante

 

 

06.00 e 18.00: Live and Let Live (2014) – il programma di musica dal vivo realizzato da Marco Crotti
07.00 e 19.00: Evolution (2009) – il format dedicato ai ricercatori UPO realizzato da Luca Ghiardo e Alessandro Raimondo
08.15 e 20.15: What’s Up (2012) – il programma di approfondimento di Radio 6023 realizzato da Chiara Cordone.
08.30 e 20.30: La Tana dei Bohris (2018) – il format di intrattenimento realizzato da Davide Bohr e Davide Boris
09.00 e 21.00: Accesso Remoto st.2 (2010) – la seconda stagione del format informatico realizzato da Cristiano Cominetti con ospite in studio il professor Maurizio Lana.
09.30 e 21.30: BeatlesMania (2013) – il programma dedicato ai Beatles realizzato dal professor Claudio Rosso.
10.00 e 22.00: Musica Libera (2019) – il radiodramma realizzato da Benjamin Cucchi.
10.30 e 22.30: Spazio Emergenti (2019) – il format dedicato alle interviste agli artisti emergenti realizzato da Alessandro Monfroglio, Valentina Codini e Veronica Miglio.
11.00 e 23.00: Mad4Vercelli (2019) – il tg di approfondimento sugli eventi della città di Vercelli realizzato da Maddalena Bellasio.
11.30 e 23.30: Le Voci della Memoria (2019) – il racconto del viaggio Promemoria_Auschwitz realizzato da Benjamin Cucchi.
11.50 e 23.50: Reading Before Sleeping (2010) – le letture consigliate da Nicolò Bertolli.

 Seguite i social Facebook e Instagram di Radio 6023 per restare aggiornati. Usa l’hashtag #happybirthday6023.

Nella giornata di sabato ci sarà una diretta istagram alle ore 17 per parlare dell’esperienza del laboratorio radio per uno studente UPO e come questo influisca sul futuro lavorativo. Due voci dal passato di Radio6023: Deborah Villarboito, giornalista e content creator ed Elisabetta Sacchi, conduttrice radiofonica a RDS. In chiusura Benjamin Cucchi, studente UPO autore e storiteller per Radio 6023. Conducono Alice Plata, Presidente di 6023aps e Davide “Boris” Farinetti, Station Manager di Radio 6023.

Una giornata all’insegna dei ricordi, delle testimonianze di coloro che hanno realizzato la loro passione per il mondo della radiofonia terminato il percorso universitario e le sensazioni di chi ancora vive all’interno della radio.