fbpx

Una nuova produzione del Teatro Coccia, la prima micro opera, a cura di Vincenzo De Vivo e Stefano Valanzuolo.

Un paio in tre: la micro opera

Sabato 13 sul canale YouTube del Teatro Coccia e domenica 14 su A-Novara dalle 20.30 sarà online lo spettacolo Un paio in tre. Si tratta della prima micro opera dell’ultimo segmento, inverno-primavera, della stagione Resilienza. In meno di dodici minuti si dipaneranno le vicende di due coinquiline alle prese con un terzo incomodo. La storia racconta infatti di come Marina cerchi di ostacolare Roberta nel suo tentativo di trasferirsi altrove con il pianista Massimiliano. Non senza difficoltà, e dando luogo a fraintendimenti di ogni sorta. Così, nella durata di un’aria, i tre personaggi danno vita all’intero svolgimento di un’opera. 

Produzione Coccia

La storia è opera del giornalista e scrittore Stefano Valanzuolo, il libretto è di Vincenzo De Vivo e la musica di Paola Magnanini. Quest’ultima aveva già lavorato alle musiche di Cinque cerchi in un quadrato.
Sul palco saranno protagonisti il soprano Maria Grazia Piccardi, il mezzo soprano Caterina Dellaere e il pianista Riccardo Massolin, diretti da Salvatore Sito.
La produzione è targata Coccia: esclusi drammaturgo e librettista, sono tutti allievi dell’Accademia dei Mestieri d’Opera del Teatro Coccia. È proprio centrale, tra gli obiettivi della Fondazione, dare spazio ad autori contemporanei e giovani di talento. Le micro opere come Un paio in tre, sono quindi un’ottima palestra per i giovani artisti, oltre che un esperimento per il pubblico.

Per il momento la stagione Resilienza prosegue quindi fra spettacoli e micro opere, unicamente online sul canale YouTube del Teatro.

I cookies servono a migliorare i servizi e ad ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del sito web.

LIVE OFFLINE
track image
Loading...