fbpx
Seleziona una pagina

Mercoledì 19 ottobre all’Auditorium RAI di Torino è partita la nuova stagione dell’Orchestra Sinfonica Nazionale.

L’opera presentata, Sinfonia n.2 in Do minore di Mahler, detta anche “Resurrezione“, è stata diretta da Fabio Luisi. Il direttore ha portato la Sinfonica RAI ad una standing ovation di 5 minuti. Luisi, direttore emerito dell’Orchestra Nazionale Sinfonica RAI, è oggi direttore Musicale della Dallas Symphony Orchestra, Direttore principale della DR Symfoni Orkestet e anche Direttore onorario del Teatro Carlo Felice di Genova. Luisi ha diretto con determinazione e passione gli 80 cantati e gli oltre 100 musicisti presenti sul palco. Tra i musicisti spicca anche la figura di Alessandro Milani. Il violinista ha avuto il ruolo di primo violinista spalla ed ha suonato un violino “Francesco Gobetti” risalente al 1711.

Dalle prime note della Sinfonica alla standing ovation.

Come spiegato nell’articolo di presentazione della stagione, noi di 6023 abbiamo partecipato a questo magnifico evento. Fin dalle prime note con cui il concerto è partito si è capita la maestosità che è la “Sinfonia n.2” di Mahler. L’opera, composta da 5 atti, inizia con un allegro maestoso, a simboleggiare la morte, passa per un andante moderato ad un momento di solennità. Questi primi tre fanno parte dell’opera solo musicale. Nel quarto e il quinto movimento, invece, sono subentrati anche i cori e le voci delle due cantanti soliste.
Fino alle ultime note si è potuto leggere lo stupore negli occhi di noi spettatori, scaturito in una standing ovation di 5 minuti per la Sinfonica RAI

Il concerto trasmesso a livello nazionale.

Il concerto del 19 ottobre è stato trasmesso su più canali del circuito RAI, per la precisione su RAI 5 e su Rai Radio 3 e poi, successivamente in differita, su tutto il circuito Euroradio. Insomma, uno spettacolo che è stato gustato non solo da noi presenti all’evento ma anche da chi era a casa.

Un concerto che è stato in grado di emozionare, colpire dritto al cuore e stupire in ogni suo minimo particolare e noi di 6023, non vediamo l’ora ci sia un’altra occasione di partecipare ad un evento simile.

 

I cookies servono a migliorare i servizi e ad ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del sito web.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE