fbpx

Il Festival NU Arts And Community torna dal 22 al 26 settembre, grazie a Rest-Art, spazio Nòva e Fondazione Piemonte dal Vivo.

NU Arts and Community 2021

Nu Arts and Community è il festival multidisciplinare realizzato da Rest-Art all’interno del progetto della Città di Novara, sotto la direzione artistica di Ricciarda Belgiojoso. Dopo il successo dell’edizione 2020, NU 2021 si snoderà fra teatro, danza, letteratura, circo, arti visive e musica. 

La principale partner è Fondazione Piemonte dal Vivo, che inserisce il progetto nel bando Corto Circuito. Collaborano poi le associazioni che forniscono gli spazi in cui gli eventi di NU avranno luogo. Il Festival NU si propone infatti di spargere creatività in tutta la città di Novara, dal centro alla periferia. 

Spazio Nòva

Il Sindaco Canelli in conferenza stampa ha parlato del nuovo spazio Nòva, ex Caserma Passalacqua, che sarà la base operativa del progetto. Tra gli obiettivi del Comune c’è quello di trasformare questo spazio nel vero e proprio laboratorio socio-culturale della città di Novara. Nòva è un luogo in fase di riqualificazione, ma sembra il posto giusto per attività sociali, culturali e formative. Può già ospitare musica dal vivo, anche all’aperto, attività di coworking, spettacoli teatrali e di danza, e tanto altro. Inoltre, con l’intento di ampliare ulteriormente gli spazi, si sta pensando anche creare residenze per artisti.

Enrico Regis di Fondazione Piemonte dal Vivo ha dichiarato: “la qualità della proposta artistica è ciò che ci ha fatto decidere di sostenere il progetto”. Dunque parlando di Nòva, ha sottolineato che si respirano creatività e fermento, on solo da un punto di vista laboratoriale, ma anche sociale.

NU Arts and Community – il programma 

Il programma completo è consultabile qui, mentre i biglietti sono prenotabili sul sito di Fondazione Teatro Coccia o nello stesso teatro.

Il festival si apre mercoledì 22 con Bugo, che torna nella sua Novara presso il Nuovo Teatro Faraggiana.
Giovedì si sposta presso l’Arengo del Broletto, con la presentazione di Simone Tempia, autore di Vita con Lloyd e Storie per genitori appena nati. Poi a Casa Bossi, che ospita Immagini in movimento, progetto video di Andrea Lissoni.
Venerdì 24 è serata dantesca con Strabordante, spettacolo multimediale.

La giornata di sabato è quella più ricca di eventi. Si comincia la mattina nel cortile della Canonica del Duomo di Novara con il concerto del pianista Giacomo Menegardi. Nel pomeriggio Nòva ospita gruppi rock locali, con spazio per jam session. Subito dopo, alle 18, l’Arengo del Broletto si anima con la danza di Annotazioni su Preistorico. Dunque alle 21 si torna a Nòva per ascoltare i Ninos Du Brasil.

Domenica il centro storico vedrà la performance di parkour di Intermission dalle 17.30. In seguito allo spazio Nòva andrà in scena Wonder Louder, spettacolo di danza e interpretazione, e a concludere l’evento sarà il concerto di Julian Sartorius.

I cookies servono a migliorare i servizi e ad ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del sito web.

LIVE OFFLINE
track image
Loading...