fbpx
Seleziona una pagina

Abbiamo già parlato di FRU 2022 in questo articolo, ora vogliamo raccontarvi la nostra esperienza.

Il FRU torna finalmente in presenza

Dopo due anni di lontananza, dopo una edizione speciale online del 2020 con Frutopia, siamo tornati finalmente in presenza accolti a braccia aperte dalla città di Catania e da Radio Zammù.

Per molti di noi l’esperienza del Festival è stata la prima in assoluto, una di quelle opportunità che da fuori sembrano quasi irripetibili, ma nel nostro mondo sono chiusure di un anno. Lo scopo principale del FRU 2022 era recuperare i vecchi rapporti tra le radio e creare nuove amicizie tra i ragazzi che si sono uniti agli studi da dopo la pandemia.

Panel, attività e competizione

Il FRU 2022 è stato caratterizzato nei suoi 4 giorni dalla competizione attiva per la Speaker challenge, la gara per eleggere la miglior voce delle Radio Universitarie Italiane tra 22 ragazzi da tutta Italia, e per l’attesa della premiazione del Miglior Format, sia di quest’anno che quello di Frutopia.

La Speaker challenge è arrivata nelle case dei propri partecipanti già settimane prima del FRU 2022. Ogni candidato alla sfida ha iniziato a prepararsi con delle formazioni tecniche, Radio 6023 in particolare si è allenata con notizie, improvvisazioni e lanci di canzoni.

Radio 6023 ha candidato per la Speaker challenge Marco Fleba e Rebecca Baretta, con due riserve, Fabio Pasteris  e Mattia Banchio.

Le 4 prove che hanno caratterizzato la sfida tra le Radio Universitarie sono state:

  1. La notizia: ai partecipanti veniva data al mattino stesso una notizia da leggere e rielaborare. Alla sera, durante la prima prova, avevano 90 secondi per esporla nella maniera migliore possibile. Su 22 partecipanti sono passati i primi 8.
  2. Disco- disco: i concorrenti rimasti in 30 secondi dovevano disannunicare a canzone appena terminata, catturare l’ascoltatore e annunciare la canzone successiva. A questi quarti di finale solo 4 sono andati avanti.
  3. Improvvisazione: i semifinalisti hanno avuto 2 minuti ciascuno per condurre un’improvvisazione in totale libertà. A partire da quest’anno ogni improvvisazione è stata disturbata da un imprevisto scelto dai giudici: una news dell’ultimo momento (falsa) da annunciare agli ascoltatori.
  4. Intervista: durante la finale ai concorrenti è stato chiesto di intervistare uno degli ospiti dei diversi panel dei giorni precedenti. Dopo essersi messi d’accordo con le domande, hanno avuto 2 minuti per completare l’intervista

Noi di Radio 6023 siamo rimasti col fiato sospeso tutta la sfida, perché sia Rebecca che Marco hanno superato la prima prova. Purtroppo Rebecca si è fermata ai quarti di finale, non avendo superato i disco-disco.

Altre attività che ci hanno coinvolto

Tra i moltissimi panel interessanti 6023, con la conduzione di Davide Farinetti e moderazione di Alice Plata, ne ha tenuto uno sull’ecologia dal titolo Radio e Sostenibiità con ospiti Angelo Di Benedetto, speaker di RTL 102.5 e Stefano Rossini, giornalista e speaker per il Gruppo Icaro.

Tutti i partecipanti hanno avuto molto tempo libero che ha permesso a ognuno di noi di svolgere le classiche attività da turista in una città che per molti di noi era nuova. Dalle vie del centro alla mensa lontana che ci ha dato l’occasione di vedere tutta la via principale e di fare nuove amicizie con i ragazzi delle altre sedi.

Vittorie

Arrivando al punto centrale di questo articolo non possiamo non parlare dei vincitori dei vari premi consegnati al FRU 2022. Per 6023 è stato un anno brillante che ha portato la nostra mensola delle targhe a ingrandirsi.

Siamo tornati vincitori del Miglior Format 2019, dell’edizione FRUTOPIA 2020, con il programma Le voci della memoria, ideato scritto e diretto da Benjamin Cucchi. Ma la vittoria che più ci ha fatto perdere la voce è stata quella della Speaker challenge da parte di Marco Fleba, vittoria che lo vedrà conduttore della prossima edizione del FRU al fianco dell’altra finalista Aurora Simionato di Cube Radio.

Effetto FRU 2022

Il FRU 2022 ha lasciato a tutti noi ricordi e amicizie appena formate. È stato un modo per consolidare ancora di più il rapporto tra i membri di 6023 facendola diventare una seconda famiglia, portandoci tutti a parlare di FRU 2022 anche al nostro ritorno e a sognare di tornarci l’anno prossimo.

Radio 6023 ci tiene a ringraziare tutti i partecipanti, la struttura universitaria di Catania e Radio Zammù per la sua infinita disponibilità e accoglienza.

Radio 6023 al FRU 2022

Radio 6023 al FRU 2022

 

 

I cookies servono a migliorare i servizi e ad ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del sito web.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE