Giovedì 9 Luglio è stato presentato il piano operativo per la ripartenza delle attività didattiche dell’Università del Piemonte Orientale.

L’Anno Accademico 2020-2021 dell’UPO ripartirà l’1 Settembre dalle immatricolazioni e iscrizioni online, per preparare al ritorno alle lezioni in presenza supportate dai live streaming. Giovedì 9 Luglio, nel corso di una conferenza stampa virtuale, il Magnifico Rettore Gian Carlo Avanzi e il delegato per l’Orientamento Chiara Morelli hanno presentato il piano operativo per la ripartenza dell’UPO.

“La didattica in presenza è pronta per ripartire in tutta sicurezza secondo le guide ministeriali rilasciate. Queste, prevederanno quindi l’utilizzo delle mascherine, percorsi per l’entrata e per l’uscita, distanziamento sociale nonché un ingresso di studenti contingentato.” ha affermato il Magnifico Rettore, che ha continuato: “per i corsi di laurea cui prevedono una frequenza obbligatoria e le aule non sono abbastanza capienti, si procederà con una divisione degli studenti in gruppi e la presenza sarà alternata; per gli altri corsi di laurea verrà messa a disposizione una app per la prenotazione dei posti. In ogni caso chi non sarà presente alle lezioni avrà la possibilità di seguire I corsi online grazie anche a registrazioni migliori dovute ad un aggiornamento dei sistemi hardware e software.”

Inoltre è stata stabilita una task force per decidere gli orari di tutto l’anno prossimo con lezioni anche al sabato; l’ateneo sarà aperto il sabato dalle 08.30 alle 16.30 e, nel caso di necessità molto particolari, sarà possibile un’eventuale apertura domenicale. Secondo il Magnifico Rettore la formazione in presenza è fondamentale nella vita accademica perché gli studenti che vivono l’ateneo sono il cuore pulsante dell’Università. Le nuove tecnologie serviranno come supporto per la didattica, ma come ha affermato il Magnifico Rettore “non ci si vuole trasformare in un ateneo virtuale: la didattica a distanza sarà usufruita per la facilitazione dello studio da parte degli studenti ma non sarà mai sostitutiva alla didattica in presenza; ciononostante, queste soluzioni si rivelano utili per migliorare ulteriormente la didattica rendendola più interattiva garantendo uno scambio continuo tra docenti e studenti.” Il Magnifico Rettore inoltre sottolinea come sia fondamentale lasciare agli studenti la libertà di scelta senza lasciare messaggi ingannevoli che possono far sì di far iscrivere studenti che poi abbandonano subito dopo.

“Durante la pandemia l’impegno per l’orientamento è sempre andato avanti grazie all’iniziativa dell’Open Online nonché grazie ai video-incontri tenuti con la piattaforma Google Meet che permetteva ai ragazzi di parlare con I docenti dei vari corsi di laurea.” ha affermato il delegato per l’Orientamento Chiara Morelli. In merito alla ripartenza della didattica ha affermato che “le modalità in presenza/online  hanno pari valore. Alle studentesse e agli studenti sarà lasciata come sempre la scelta di frequentare o meno le lezioni, che saranno comunque registrate e caricate sulla piattaforma della didattica. Inoltre non dovranno spostarsi da un’aula all’altra, ma rimarranno per almeno mezza giornata nella stessa, per gestire al meglio la sanificazione degli ambienti. Per quanto riguarda la fruizione online stiamo ampliando la dotazione tecnologica hardware e software per garantire le migliori prestazioni.”

 

 

A partire dal primo settembre si apriranno le immatricolazioni con molte novità: gli studenti che desiderano immatricolarsi presso l’Università del Piemonte Orientale potranno farlo completamente online; per chi invece ha particolari necessità, le segreterie saranno comunque aperte sotto prenotazione. In questo modo non ci saranno più assembramenti e code per l’accesso alle segreterie. La transizione dalle scuole superiori all’Università è un momento particolarmente delicato per lo studente, per questi motivi l’UPO ha organizzato una settimana dedicata interamente a loro, in Ateneo. Verranno spiegate tutte le nuove modalità, sin da subito; questo permetterà un cambiamento progressivo che aiuterà lo studente ad entrare nell’ambiente accademico con serenità. Ad ottobre inoltre ripartirà l’orientamento, con i nuovi Open Day in presenza per affiancare lo studente in una delle più importanti decisioni: quella del corso di laurea.