fbpx
Seleziona una pagina

Concerto del 6 Dicembre 2020

Allo splendido concerto di domenica 6 dicembre, che ha avuto come protagonista la talentuosa e giovane soprano Lucia Cortese accompagnata dall’orchestra di strumenti originali della ‘’Camerata Accademica di Padova’’, diretta da Paolo Faldi, esecuzione in cui si è reso omaggio alla gloriosa tradizione musicale del Barocco veneziano, segue una coppia di imperdibili appuntamenti. 

Martedì 8 dicembre alle ore 18.30 la mezzosoprano Natalie Lithwick e l’ensemble cameristico dell’Academia Montis Regalis, diretto dal clavicembalo di Maurizio Fornero offriranno l’esecuzione di una serie di opere di compositori tedeschi ispirate al Natale, dal titolo ‘’ Gioielli vocali del Barocco tedesco’’.

Natalie Lithwick, mezzasoprano protagonista del concerto dell'8 Dicembre 2020

Natalie Lithwick, mezzosoprano protagonista del concerto dell’8 Dicembre

Gli spettatori non solo potranno ascoltare arie tratte dal maestoso Oratorio di Natale di Jahann Sebastian Bach e composizioni di Georg Friedrich Handel, ma anche lasciarsi conquistare da un intrigante repertorio di produzione secentesca: saranno eseguite L’Annunciazione, dalle Sonate del Rosario di Heinrich Ignaz Franz von Biber dalla violinista Paola Nervi, e Ich hab’ Gott Lob das mein voll Bracht di Nicolaus Bruhns, aria cantata dalla Lithwick.

Oltre l’indiscutibile talento degli artisti, concorre a rendere unica l’atmosfera la splendida cornice di Palazzo Barolo, dove il concerto, inserito nelle stagioni della ‘’Stefano Tempia’’ è stato registrato.

Luigi Lupo, protagonista del concerto del 10 dicembre 2020

Giovedì 10 dicembre alle ore 18.30 si terrà invece un concerto interamente dedicato alla raffinata produzione cameristica di Georg Philipp Telemann.

Ad omaggiare il grande compositore tedesco saranno i flauti traversieri Luigi Lupo e Pietro Berlanda, che eseguiranno una silloge di duetti di recente incisi nella lora ultima fatica, registrata per la casa discografica Elegia Classics.

Una scelta interessante quella dei due musicisti, anche dal punto di vista storico: le opere di Telemann sono state ritrovare solo 20 anni fa. I manoscritti della Singakademie vennero infatti trasferiti da Berlino all’Unione Sovietica al termine della seconda guerra mondiale e considerati perduti.

Si tratta di opere di grande eleganza e altissima perfezione formale; il compositore di Magdeburgo, infatti, dimostra ancora una volta il suo superbo talento nel creare composizioni di valore inestimabile anche con un organico molto ridotto a disposizione. Anche questo memorabile concerto appartiene alla rassegna Stefano Tempia.

Nel caso non sia possibile seguire gli eventi in streaming, le registrazioni di ciascun concerto saranno pubblicate nelle pagine Facebook delle quattro associazioni organizzatrici: Academia Montis Regalis, Accademia Maghini, Accademia Corale Stefano Tempia e I Musici di Santa Pelagia. Si informa inoltre che l’intera rassegna Intrecci Barocchi sarà disponibile sul Canale Youtube di SoloClassica Channel.

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla Segreteria Stefano Tempia tel. 011 0209882, dal lunedì al venerdì, ore 9,30-12,00.

I cookies servono a migliorare i servizi e ad ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del sito web.