A causa della pandemia e delle nuove procedure di emergenza sanitaria, la Notte dei Ricercatori ritorna il 27 novembre, anche se in ritardo rispetto agli anni passati, in una versione mai vista.

La quindicesima edizione si svolgerà completamente online e avrà come tema “Emergenza: scienza, società, ambiente, vita, educazione, comunicazione, tecnologie“, in risposta alla situazione che vissuta in questi ultimi mesi.

La Notte dei Ricercatori 2020 si pone di analizzare e riflettere su ciò che l’emergenza sanitaria ha fatto affrontare all’umanità da diversi punti di vista, come quello medico, economico, sociale e tecnologico. Così afferma Francesca Martignone, docente di matematiche complementari nel Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica e coordinatrice dell’evento, il cui svolgimento è stato modificato come lo è stata la realtà del mondo in questo periodo di pandemia.

Conferenza Stampa Notte dei Ricercatori dell’edizione 2019

Lo spirito e gli obiettivi restano immutati nonostante come molti altri eventi, anche la Notte dei Ricercatori verrà seguita online, grazie al supporto delle nuove tecnologie d’informazione e comunicazione, ed avrà inizio alle ore 17 fino alle 23:45.

Per maggiori informazioni, visitate la pagina dedicata sul sito dell’Università del Piemonte Orientale.