fbpx
Seleziona una pagina

Se sei uno studente che, ha finito o finirà il prossimo anno le superiori, ti sembrerà che tutti sappiano già cosa fare del loro futuro, tutti tranne te

Per questo noi di 6023 che ci siamo già passati abbiamo pensato a questa guida rapida all’università (e non solo).

 

Come scegliere cosa fare dopo le superiori

Mancano pochi giorni alla ripresa della scuola e del nuovo anno universitario. Al fine di decidere al meglio cosa fare dopo le superiori dovresti continuare a leggere. Iniziamo!

 

Quando comincia l'università? (più o meno)

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

Che opzioni hai dopo le superiori?

Prima di tutto domanda da porsi è “che tipo di studio vuoi intraprendere?” spieghiamoci meglio;

Se il tuo futuro post superiori è, probabilmente, un lavoro altamente specializzato dovrai indirizzare la tua attenzione verso gli ITS (Istituti tecnici superiori).

Non farti ingannare dal nome, si tratta infatti di scuole di eccellenza ad alta specializzazione tecnologica post diploma che permettono di conseguire il titolo di tecnico superiore. Gli ambiti sono svariati, dalla meccanica fino alla logistica.

Se altrimenti sei affezionato ad una formazione più “classica” ma anche se non hai ancora un’idea precisa di cosa vorresti fare da grande ti consigliamo l’università, è un mondo un po’ complesso data la sua ampiezza ma cercheremo di darti i punti fondamentali per comprenderlo meglio.

Ultimo ma non meno importante, tra le università e gli ITS si posizionano le accademie di alta formazione artistica e musicale, istituti che rilasciano un diploma equipollente alla laurea. Ricordati di informarti da fonti ufficiali riguardo le accademie accreditate.

 

Guida rapida all’università

Entriamo ora nel succo del discorso; essendo noi studenti universitari parliamo di ciò che più ci compete.

Come probabilmente già sapete la nostra università è “L’università degli studi del Piemonte Orientale” a cui dedichiamo molto spesso articoli che potete trovare a questa pagina

Hai paura di fare una scelta sbagliata dopo le superiori? Non temere, con un buon orientamento è difficile ma anche se fosse puoi sempre cambiare! Affinché tu possa tranquillizzarti abbiamo raccolto i dati di AlmaLaurea sui diplomati 2020 in questo pratico grafico di seguito:

 

  • Studenti che dopo le superiori hanno continuato a studiare 66,9% 66,9%
  • Studenti che hanno capito di aver sbagliato facoltà 15,3% 15,3%
  • Studenti che hanno cambiato facoltà almeno una volta nel primo anno 8,7% 8,7%

Gli step per scegliere l’università giusta dopo le superiori?

 

1. La scelta della facoltà

Forse non sai che le università hanno varie facoltà (o meglio dipartimenti) tra cui poter scegliere e sono tantissime. Per questa ragione il censor ha creato una pagina che racchiude i dipartimenti nazionali e tutte le università italiane in cui sono presenti.

A proposito abbiamo raccolto alcuni esempi dalla redazione di 6023 aps ets:

  • DISUM: dipartimento di studi umanistici
  • DISEI: dipartimento degli studi per l’economia e l’impresa
  • DISIT: Dipartimento di Scienze ed Innovazione Tecnologica

2. La classe di laurea (occhio agli inganni)

Un altro elemento molto utile da tenere in considerazione sono le classi di laurea, sebbene alcune lauree abbiano nomi accattivanti non è tutto oro ciò che luccica.

Un esempio lampante è la laurea triennale in “criminologia”. A dispetto del nome non esiste tale classe di laurea in Italia; quindi controllando vi accorgerete che queste lauree rientrano probabilmente in classe L-14 (scienze dei servizi giuridici) o in una delle classi di sociologia.

Per inciso non stiamo demonizzando i nomi accattivanti ma stiamo promuovendo le scelte consapevoli.

3. Quella fatta appena dopo le superiori non è la scelta definitiva

In sintesi, è bene ricordare che nonostante possa sembrare il contrario, la tua scelta non è incisa nella pietra. É infatti possibile cambiare facoltà, indirizzo, dipartimento e perfino ateneo; molte volte puoi addirittura vederti riconosciuti alcuni esami che hai già sostenuto.

Tutte le università offrono sportelli di orientamento per guidarti al meglio, ad esempio cliccando nel bottone di seguito sarai indirizzato alla pagina dedicata all’orientamento dell’UNIUPO

L’orientamento è il primo passo verso il futuro, rischi di sbagliare scelta perchè non sai veramente cosa stai scegliendo

Il consiglio più importante è quello di informarti prima sui siti ufficiali delle Università e poi, sui social. Li potrai cercare informazioni nei gruppi degli studenti e sulle pagine da loro gestite per avere le recensioni e le impressioni dei protagonisti della vita universitaria.

Li puoi scovare tutte le dritte utili ad iniziare al meglio!

Laura Calicchia

Studentessa neo laureata in Economia Aziendale, Università degli studi del Piemonte orientale

I cookies servono a migliorare i servizi e ad ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del sito web.