Data l’emergenza COVID-19 l’evento WasteMob era incompatibile col distanziamento imposto, tuttavia non bisogna certo dimenticare gli importanti concetti di economia circolare, upcycling e sul tema del riuso di oggetti e materiali che non vengono ormai più utilizzati.
Ma l’Università del Piemonte Orientale, l’Università degli Studi di Torino, il Politecnico di Torino, il Centro Universitario Sportivo torinese ed il Centro Universitario Sportivo del Piemonte Orientale non si spengono, rimanendo comunque attivi trasformando il WasteMob in una nuova iniziativa social chiamata #madeincasa2020.
Questa campagna si terrà dal 18 al 27 maggio, sui canali social dell’Università degli Studi di Torino, del Politecnico di Torino, dell’Università del Piemonte Orientale, del Centro Universitario Sportivo torinese e del Centro Universitario Sportivo Piemonte Orientale.

Come partecipare a #madeincasa2020?
Per partecipare è sufficiente pubblicare su Instagram le foto degli oggetti cui li si è data una seconda vita oppure costruiti con materiali di scarto. Il post deve essere accompagnato dall’hashtag #madeincasa2020 e dalla menzione dell’Ateneo di appartenenza.
Le foto più interessanti e innovative verranno condivise dagli Atenei e dai Centri Universitari Sportivi e a tutti i cittadini del Piemonte!
I risultati dell’estrazione finale e le comunicazioni per i vincitori saranno pubblicati sui profili Instagram dei soggetti organizzatori e sulla pagina Facebook dell’evento.

Per leggere l’articolo integrale, vai sul Multiblog UniUPO.