fbpx

La mobilità sostenibile è un tema ampliamento dibattuto dall’opinione pubblica italiana. Quotidianamente, leggendo i giornali o guardando la televisione, c’è sempre una persona che vorrà dire la propria opinione in merito.

Sempre più Paesi stanno prendendo coscienza della questione, incentivando la ricerca. Basti pensare che l’Unione Europea sta investendo ben 3 miliardi di euro nello sviluppo di nuove tecnologie.

Aldilà dell’essere pro o contro nei vari dibattimenti sul tema, approcciarsi in modo critico non è semplice. Complice l’enorme mole d’informazioni resisi disponibili ovunque, informarsi è divenuto ancora più arduo.

Ed è qui entra in gioco il lavoro svolto dagli studiosi del Dipartimento di Scienze ed Innovazione Tecnologica (DISIT) dell’Università del Piemonte Orientale.

In collaborazione con il Rotary Club di Alessandria verrà indetto un ciclo di seminari tecnici per parlare più approfonditamente di questo tema, oltre a dare risalto agli ultimi studi del settore.

I seminari tecnici si terranno il 14 e il 21 marzo presso la sede del DISIT di Alessandria nell’aula 102 dalle 14:30 alle 18:30.

Aziende come Buzzi Unicem, Iveco Group, Sol Group e Solvay figurano nei partner che prenderanno parte attiva all’evento sulla mobilità sostenibile, data la loro importanza economica e tecnologica.

La mobilità sostenibile grazie all’uso dell’idrogeno

La prima giornata del seminario tecnico, come già detto si svolgerà il 14 marzo.

Si aprirà verso le 14:30 con i saluti istituzionali dell’Ing. Valeria Emanuelli. Presidente del Rotary Club di Alessandria, e del Prof. Leonardo Marchesi, Direttore del DISIT.

Dalle 14:45 alle 17:00 prenderà parola il Prof. Marcello Baricco, docente del Dipartimento di Chimica e NIS-INSTM dell’Università di Torino. Svolge attività di ricerca sui Materiali Metallici e degli Impianti Chimici.

Membro del Comitato Scientifico H2IT (Associazione italiana per l’idrogeno e le celle a combustile), parlerà degli investimenti italiani ed europei. Illustrerà i vantaggi derivanti dall’uso dell’idrogeno come carburante per i mezzi di trasporto.

Il Prof. Baricco parlerà anche i processi di produzione dell’idrogeno e le sue metodologie di utilizzo.

Sarà poi il turno del Prof. Leonardo Marchese, Direttore del DISIT di Alessandria che, dalle 17:00 alle 17:20, parlerà dello sviluppo sostenibile di polimeri e carboni ultra porosi per lo stoccaggio e il trasporto dell’idrogeno.

Alle 17:20 fino alle 18:00 sarà infine il turno dell’Ing. Alberto Tancini per Sol Group, addetto alla ricerca e della commercializzazione di gas tecnici. Parlerà delle prospettive che avrà l’idrogeno in futuro.

Seguirà poi dalle 18:00 alle 18:30 un intenso dibattito.

Il futuro della realtà sostenibile grazie all’uso di materiali innovativi

La seconda e ultima giornata d’incontri si terrà il 21 marzo.

Inizialmente, dalle 14:30 alle 16:00, prenderanno parola la Dott.essa Patrizia Maccone e l’Ing. Daniele Facchi, responsabili del Centro Ricerche e Sviluppo di Solvay Speciality Polymers Italy S.p.A.

Avranno il compito di spiegare la conversione e lo stoccaggio dell’idrogeno e l’uso dei materiali usati per farlo in modo sostenibile. Verranno anche introdotte gli ultimi ritrovati tecnici e materiali per il suo uso.

Tra le 16.00 e le 17:00 sarà il turno del Dott. Fulvio Canonico, Direttore della Built (Buzzi Unicern Innovazione Laboratori e Tecnologia).

Il Dott. Canonico parlerà dell’uso fatto del cemento armato dall’industria per la creazione delle strade e quali alternative si stanno cercando di usare per inquinare ed impattare di meno sull’ambiente.

La giornata si concluderà con un intenso dibattito che si svolgerà dalle 17:45 alle 18:30.

Per avere informazioni news, informazioni e curiosità seguite lo Staff di Radio 6023

 

I cookies servono a migliorare i servizi e ad ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del sito web.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE