“UPO Days”, le Giornate dell’Università del Piemonte Orientale, è la sigla con cui l’Ateneo ha presentato a Novara, nel corso di una conferenza stampa presso il Dipartimento di studi per l’Economia e l’Impresa, la grande manifestazione che dal 5 al 7 giugno si svolgerà a Novara.

Ideati e realizzati per gli studenti e con gli studenti – sempre più al centro delle iniziative dell’Università – gli UPO Days saranno un contenitore di quattro eventi:

  • il Graduation Day, cioè la Festa del Laureato, alla prima edizione di un format completamente rinnovato;
  • il FRU 2014, Festival delle Radio Universitarie, quest’anno organizzato da Radio 6023, la Web Radio degli studenti dell’Università del Piemonte Orientale;
  • l’UniParty Show & co., giunto alla terza edizione, concepito dalla società POP s.r.l. in collaborazione con l’Associazione universitaria “SUN”;
  • il CUS Day, giornate dedicate allo sport universitario, organizzate dal CUS Piemonte Orientale.

foto 2La kermesse inizierà giovedì 5 giugno, alle ore 11, con l’apertura del Festival delle Radio Universitarie. I tre giorni saranno densi di eventi, concerti, feste, manifestazioni sportive organizzati per i vari segmenti. Sabato mattina ci sarà il Graduation Day durante il quale i laureati dell’Ateneo dell’ultimo anno sfileranno in corteo per il centro storico di Novara, dal Complesso “Perrone” fino al Broletto, dove avverrà il festoso lancio del tocco.

«Credo di poter parlare a nome di tutti i soggetti coinvolti – ha dichiarato il Rettore Cesare Emanuel nel corso della conferenza stampa – sottolineando l’orgoglio con cui presentiamo questa serie di iniziative. Si tratta di una manifestazione che si svolge a Novara, ma che è naturalmente dedicata a tutti i nostri studenti, anche a quelli di Vercelli e di Alessandria. Il nostro intento è di rafforzare il senso di appartenenza all’Università del Piemonte Orientale e il forte legame con il territorio; il mio desiderio è che gli UPO Days possano diventare una felice, irrinunciabile tradizione per il nostro Ateneo».

L’entusiasmo si è letto anche nelle dichiarazioni del sindaco Andrea Ballarè e dell’assessore Sara Paladini: «Quando ci è stato chiesto il coinvolgimento della città di Novara nella manifestazione, non abbiamo avuto esitazioni nell’accogliere l’invito e nel sostenere in pieno le iniziative degli UPO Days. Novara vuole sentirsi sempre più una città universitaria a tutti gli effetti: eventi come quelli presentati oggi non possono che rafforzare questo processo. Siamo certi che la città risponderà con tutto il suo entusiasmo in questo weekend di festa».

Anche Riccardo Banfo, rappresentante degli studenti ha voluto sottolineare l’importanza della tre giorni per far crescere lo spirito universitario nella città piemontese: “la strutturazione di un village è la grande novità che UniParty Show & co, ha portato all’università del Piemonte Orientale. Il nostro obiettivo è trasformare la mentalità degli studenti che devono passare da pendolari a utenti attivi che vivono l’università in tutti i suoi aspetti. Anche quelli di intrattenimento e musicali che nella 3 giorni si susseguiranno grazie anche alla presenza di un Festival importante come il FRU

 Proprio il FRU sarà protagonista durante tutti e tre i giorni della manifestazione. Ad organizzare l’ottava edizione del Festival delle radio Universitarie sarà quest’anno Radio 6023, la web radio dell’Università del Piemonte Orientale. “Siamo molto orgogliosi del percorso che ci ha portato fino a qui. – Ha affermato lo station manager Alessandro Raimondo – Ospitare questa edizione significa per noi dimostrare quanto siamo cresciuti e soprattutto quanto il potenziale professionalizzante di questi mezzi di comunicazione sia reale. Siamo partiti da zero, abbiamo vinto numerosi premi ed ora vogliamo invitare i nostri colleghi nella nostra sede”.