DUE OPERE IN ATTO UNICO IN SCENA AL COCCIA

Sabato 14 dicembre alle ore 20.30 e domenica 15 dicembre alle ore 16.00 andranno in scena al Teatro Coccia due opere, entrambe in atto unico: SUOR ANGELICA, opera in un atto di Giacomo Puccini e CAVALLERIA RUSTICANA, melodramma in un atto con musica di Pietro Mascagni e libretto tratto dall’omonima novella di Giovanni Verga.

SUOR ANGELICA fu rappresentata per la prima volta nel dicembre 1918 a New York ed è una delle poche opere a contenere solo personaggi femminili. Voci maschili, infatti, compaiono solo alla fine, nel coro di angeli che condurranno in cielo la protagonista. Una scelta originale ed una riproposizione a Novara, ad un secolo dalla “prima” di un’opera molto cara al suo Autore. L’azione si svolge verso la fine del XVII secolo, tra le mura di un monastero nei pressi di Siena.

Suor Angelica, di famiglia aristocratica, ha scelto la vita monastica per scontare un peccato d’amore, che ha portato alla nascita di un bambino a lei strappato con forza e del cui destino non ha saputo più nulla. La zia principessa un giorno informa Angelica della necessità che rinunci alla sua quota di patrimonio familiare a favore della sorella minore, prossima alle nozze. Inoltre, con freddezza, le comunica che il suo bambino è morto.
Angelica, disperata, vuole darsi la morte con erbe velenose, ma, conscia di essere in peccato mortale, chiede alla Vergine la grazia di rivedere il suo piccolino. La Vergine sospinge il bambino tra le braccia della morente consentendole di lasciare questa vita.

Nota al pubblico e banco di prova per tanti Artisti, CAVALLERIA RUSTICANA ci conduce in Sicilia, nel piccolo borgo di Vizzini, ove le vicende amorose e tragiche dei protagonisti, con toni sanguigni e passionali, si dipaneranno sino al celebre finale “Hanno ammazzato compare Turiddu”.

Entrambi gli allestimenti sono diretti da Daniele Agiman, con regia di Gianmaria Aliverta, scene di Francesco Bondì, costumi di Sara Marcucci e luci di Elisabetta Campanelli. Le partiture, entrambe di assoluta eccellenza, saranno eseguite dall’Orchestra Filarmonica Pucciniana e dal Coro Ars Lyrica diretto da Chiara Mariani, dal Coro Voci bianche della Fondazione Teatro Goldoni e del Teatro Coccia, con Maestro del coro voci bianche Laura Brioli, in coproduzione con il Teatro Sociale di Rovigo.

Due opere molto particolari e con trame coinvolgenti che obbligano ad una “fermata” al Coccia nel prossimo fine settimana.

Per info e biglietti: www.fondazioneteatrococcia.it