Constellation è il nuovo singolo dei Municipale BalcanicaIl brano – secondo estratto dall’album Night Ride, uscito il 21 settembre – è stato ispirato dalle immagini e dalle parole di Marc Chagall. L’intento è quello di raccontare emozioni apparentemente contrastanti, ovvero la voglia di essere indipendenti e il desiderio di sentirsi parte di un popolo. Raffaele, voce del gruppo, racconta che in Constellation la band si è ritrovata a dar suono alle immagini dei quadri del pittore francese.

La band, formata da Raffaele Tedeschi (chitarra e voce), Giorgio Rutiliano (basso), Giacomo de Nicolo (batteria), Nico Marziale (percussioni), Armando Giusti (sax alto), Paolo Scagliola (tromba), Michele de Lucia (clarinetto) e Raffaele Piccolomini (sax tenore) risente dell’influsso delle musiche popolari internazionali e soprattutto di quelle dell’area mediterranea, con particolare attenzione alla cultura balcanica, che, come dice Raffaele “è venuta a trovarci”. Le influenze dell’est arrivano infatti dall’ascolto della musica portata dagli immigrati arrivati in Puglia. Ma perché municipale? Municipale come la banda del paese, di cui il gruppo ricalca in un certo modo la formazione e a tratti anche lo stile.

Le influenze musicali dei componenti della band sono in realtà più ampie e tutte diverse, ma il terreno comune è il jazz che ha permesso di stringere i rapporti tra i componenti dei Municipale Balcanica che sarà impegnata in una serie di live che porterà il gruppo fino in Scozia il 23 novembre al Classic Grand di Glasgow e al Summerhall di Edimburgo.

Potete ascoltare l’intervista integrale sul nostro Spazio Emergenti in onda tutti i giorni dalle 15 alle 16 dalle 18 alle 19 e sui nostri podcast!