Lo Spazio Emergenti di Radio 6023 – in onda dalle 10.00 alle 10.30 e dalle 16.00 alle 16.30 tutta la settimana e dalle 18 alle 18.30 tutti i giorni (tranne martedì e giovedì) – ha intervistato Lo Stato Delle Cose, gruppo dell’Hinterland Milanese Pop-indie Rock nato nel Novembre del 2015 da un’idea di Valentina Brocadello (basso), Davide Ripamonti (pianoforte / chitarra acustica) e dall’incontro con il cantante vicentino Alessandro Mop (voce e chitarra elettrica), e ci presentano il loro nuovo singolo Perdersi, dal loro EP di debutto Lo stato delle cose.

Lo Stato Delle Cose nasce dall’idea di Valentina e Davide, amici da quando avevano 13 anni, che una sera incontrandosi in una sala prove per un’audizione decidono di iniziare a suonare insieme e creare un gruppo; nella ricerca di un cantante trovano Alessandro da Vicenza, diventando così una sorta di famiglia. Ognuno porta esperienze e accenti diversi creando una sorta di alchimia strana ma che funziona, infatti il loro punto di forza è proprio il fatto di essere “tre teste diverse” così dice Davide.

Il loro EP di debutto Lo Stato Delle Cose è il loro primo progetto insieme, dove ognuno ha portato le proprie esperienze e sonorità musicali diverse, ed è proprio dall’incontro di queste sonorità che nasce il loro sound originale. Nato come concept album, i cinque pezzi hanno come filo conduttore la crisi del rapporto di coppia: “sono cose che abbiamo passato un po’ nell’ultimo periodo, è stato naturale scrivere le canzoni, senza volerlo” aggiunge sempre Davide.

Il nome Lo Stato Delle Cose deriva dal fatto che tutti loro sono appassionati di cinema e riprende il titolo dell’omonimo film degli anni ’80 di Wim Wenders che tratta proprio il tema di “non lasciare tutto al caso, tutto sta andando a scomparire e bisogna affrettarsi per vedere qualcosa” che rispecchia proprio il mood dei tre ragazzi.

Ai nostri microfoni Davide dice che Perdersi è un invito, rivolto a un pubblico di trentenni, a non arrendersi, a non aver paura di raggiungere i propri sogni e i propri obiettivi. Tutto è racchiuso nella prima parte del testo, come un lago salato è un fiume che si è addormentato prima di diventare mare“.

Se anche voi siete appassionati di cinema non vi resta che ascoltarli e scoprirli anche attraverso il nostro podcast!