Lo Spazio Emergenti di Radio 6023 – in onda dalle 10.00 alle 10.30 e dalle 16.00 alle 16.30 tutta la settimana e dalle 18 alle 18.30 tutti i giorni (tranne martedì e giovedì) – ha intervistato Matteo, cantante e chitarrista della band Levy, che ci presenta il loro singolo Light Blue dall’omonimo album.

I Levy nascono nel 2015 dall’idea di Matteo Pagnoni e Damiano Cherchi dopo l’esperienza pluriennale sui palchi italiani. La band di base nelle Marche è riuscita ad uscire oltre i confini nazionali dopo l’evoluzione di sound e testi che li hanno portati a calcare i palchi nel Regno Unito e nel Galles, dopo il mini tour italiano. Inotre hanno vinto il premio come “Indie band dell’anno 2016”, nel 2017 vengono recensiti da decine di fanzine e webzine americane, canadesi e australiane, fino ad essere definiti rivelazione nel mondo indie rock dal Magazine Inglese Uber Rock UkUn anno dopo arriva la nomination come unica band italiana ai Radio Wigwam Online Awards 2018 e il primo posto nella Top Ten di Radio Indie Alliance.

Light Blue è il loro secondo album, i cui temi sono legati alla vita di tutti i giorni, alle difficoltà, al fatto di voler sbarcare il lunario, ma anche la voglia di farlo. “E’ un album speranzoso, positivo, soprattutto quando ci si relaziona con i problemi di tutti i giorni; è un invito a tenere duro, a gioire un po’ della vita di tutti i giorni, senza farsi troppi problemi; non essere incoscienti ma approcciarsi alla vita con questo atteggiamento positivo” ci spiega Matteo.

Tra le varie cose, i Levy hanno partecipato al cameo di un film internazionale indipendente in uscita nel 2019 dal nome Summer Loose, presentato anche al Festival di Locarno: “è stato un incontro fortuito a Londra con una troup che girava in un locale in cui noi dovevamo suonare; si è avvicinata e ci ha chiesto se volevamo comparire in una scena del film mentre suonavamo dal vivo; non abbiamo quindi recitato, era tutto autentico” racconta Matteo.

Ai nostri microfoni Matteo ci dice che il singolo: “Light Blue parla della nascita di un figlio, più altre metafore; della sconvolgente novità bellissima di diventare padre, questa vita che entra con prepotenza nella vita di ciascuno di noi, che un po’ ti sconvolge e un po’ ti cambia in maniera positiva. Il titolo Light Blue è un parallelismo inglese perchè mia figlia si chiama Azzurra”.

Questo inno alla vita lo potete ascoltare anche nel nostro podcast!