Per il progetto Vercelli Giovani, il nostro Spazio Emergenti ha intervistato Francesca Sarasso, giovane cantautrice, che ha presentato a Radio 6023 il suo ultimo singolo “Leggimi la mano”. Il brano racconta con ironia le incertezze e le paure rispetto al futuro e, come ci dice Francesca, è un brano in cui <<soprattutto i giovani si possono riconoscere>>.

Francesca predilige il pop, perché come lei stessa afferma << è ricco di contaminazioni e non è così facilmente etichettabile>>. Inizia a studiare pianoforte già da bambina, mentre in adolescenza si avvicina al canto. Comincia così a esibirsi in diversi locali e club e soprattutto comincia a scrivere testi. Dal 2016 inizia la sua collaborazione con il maestro Giulio Nenna, (produttore, compositore e arrangiatore per Irama) e con Andrea DB Debernardi (mix & master engineer per Fedez, J-AX, Baby K, Neffa e diversi altri).
Francesca ha partecipato al Festival Musicultura 2017, con il sui primo brano “Non c’incontriamo mai”: << È stata un’esperienza bellissima che mi ha aiutato tanto a crescere, permettendomi di esibirmi in giro per l’Italia e poi all’Arena Sferisterio di Macerata per le ultime tre serate, di cui l’ultima trasmessa anche su Rai 1. Un’emozione forte, tremavano le gambe”.
Francesca Sarasso è vercellese ed esprime il desiderio che ci siano più occasioni nella sua città, Vercelli appunto, per potersi esprimere, soprattutto per dare spazio ai giovani, a chi sta nascendo e a chi vuole crescere.
Per scoprire tutto ciò che ci ha raccontato, non perdete l’intervista completa, ascoltando i nostri podcast.