Ti trovi nelle zone interessate dalle misure urgenti di contenimento e gestione del contagio per il Coronavirus?

Imprese, associazioni e privati hanno risposto all’iniziativa promossa dal Ministro dell’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione mettendo a disposizione servizi gratuiti per chi si trova nella zona rossa, in modo tale che servizi e soluzioni innovative siano fruibili, anche in questa situazione di emergenza in cui bisogna favorire il contenimento e la gestione del contagio.

Questa iniziativa di Solidarietà Digitale consiste in una piattaforma dove trovare tutti i servizi gratuiti per la zona rossa forniti da grandi colossi della connettività, dei servizi, dell’informazione e dell’intrattenimento. Per facilitare la comunicazione, l’accesso alla cultura, ai momenti di formazione (e-learning per rimanere al passo con i calendario scolastico) e di svago senza lasciare divano e scrivania sia per la comunità che per le imprese (per esempio diverse aziende offrono tramite questa iniziativa strumenti per praticare in modo sicuro lo smart working).

Le procedure d’accesso sono semplici, spesso totalmente automatiche. In qualche caso serve l’identità digitale SPID, una semplice password gratuita di cui abbiamo tutti diritto, che si può richiedere in diversi modi e tramite diversi provider.

Partecipano all’iniziativa lanciata dal Ministero Amazon, Eolo, Tim, Vodafone, Italiaonline, Fastweb, Gruppo Mondadori, Gruppo Gedi,  Cisco Italia e IBM, Microsoft, Connexia, Weschool, Joinconference. Per le aziende che volessero mettere a disposizione servizi per i cittadini delle zone rosse, si può compilare un form dedicato a nuove proposte.

Se volete scoprire tutti i servizi offerti da questa iniziativa visitate il sito: https://solidarietadigitale.agid.gov.it/