I Visionari presentano con orgoglio l’iniziativa culturale che ha dato vita ad una mini stagione under 30

Il 3 luglio 2017, al Teatro Faraggiana, si è tenuta la presentazione della programmazione teatrale per la stagione 2017-2018. La parola chiave della conferenza è CON, difatti il progetto presentato si chiama proprio CONvergenzeVisionarie.

I Visionari sono ragazzi dai 16 ai 29 anni che hanno visto complessivamente 256 spettacoli arrivando a sceglierne 8, che saranno proposti durante la prossima stagione. Partiti in 120, oggi i ragazzi sono 42, ma la riduzione del numero non li spaventa: oltre alla visione degli spettacoli, i giovani sono impegnati in diversi settori: gli aspetti tecnici, i contatti con gli artisti e la comunicazione. L’obiettivo di questo progetto è far avvicinare i ragazzi al teatro, e quale miglior modo se non quello di proporre spettacoli scelti proprio da loro?

La giovane età , tuttavia, non è indice di poca esperienza. Infatti, le proposte degli spettacoli da mettere in scena per questa stagione sono più che valide; trattano temi importanti e allo stesso tempo vicini ai ragazzi che li hanno scelte e a quelli che li andranno a vedere. Il primo appuntamento è il 25 agosto alle 21 con Sempre domenica, che insieme allo spettacolo Le ragazze di via Savoia, 31 del primo settembre, sarà ospitato nella cornice di Casa Bossi. Gli appuntamenti proseguono poi al Faraggiana, fino al 16 marzo, con In ogni caso nessun rimorso. Lo spettacolo più apprezzato dai visionari è Sic transit gloria mundi. La data in cui andrà in scena (8 marzo 2018) non è casuale, infatti lo spettacolo presenta il ruolo della donna nella Chiesa attraverso i secoli.

Questo progetto ha già coinvolto molti ragazzi entusiasti e fa ben sperare per il futuro del teatro, troppo spesso considerato  un surrogato del cinema o qualcosa di antico e di legato al passato. La speranza è che i Visionari possano crescere e collaborare con quanti più loro coetanei, invitandoli ad avvicinarsi a quel magico mondo che è il teatro.