Si avvicina l’appuntamento con il FRU, il Festival delle Radio Universitarie, e Venerdì 9 maggio alle ore 11.00, presso la sede de “La Cordata”, sita in Via San Vittore 49 a Milano, si terrà la conferenza stampa di presentazione nazionale della manifestazione.

Alla conferenza prenderanno parola alcuni degli ospiti che animeranno il Festival:

Sergio Ferrentino: speaker radiofonico di rilievo nel panorama italiano che ha maturato grande esperienza a Radio Popolare, Radio2 Rai e Radio Svizzera per cui ha ideato e condotto trasmissioni di grande successo come Bar Sport e Caterpillar. Docente universitario, ha insegnato in diverse università, tra cui la Statale di Milano, l’Università di Siena, la Holden di Torino e allo IULM di Milano. Nell’estate del 2011 fonda Fonderia Mercury, luogo di fusione per nuovi linguaggi e ricerche comunicative.

Giorgio Simonelli: professore associato di Giornalismo radiofonico e televisivo nel corso di laurea in Linguaggi dei media della Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, ha scritto numerose recensioni cinematografiche, articoli e saggi sui problemi della comunicazione cinematografica e televisiva per quotidiani e riviste. Dal 2002 è consulente e opinionista in video del programma Tv Talk di Rai Educational.

Giacomo Ferrari: riconosciuto ed apprezzato linguista italiano è stato fino al 2012 preside dell’attuale dipartimento di studi umanistici all’Università degli Studi del Piemonte Orientale. E’ fra gli ideatori del Centro linguistico di Ateneo (Clupo) istituito per il miglioramento dell’apprendimento dello studio delle lingue e primo vero sostenitore del progetto 6023 che, grazie al suo impegno concreto, ha potuto consolidarsi negli anni.

michiMichele Tesolin: presidente di  RadUni, l’ Associazione degli Operatori Radiofonici e Mediatici Universitari . E’ inoltre fondatore e station manager di SanbaRadio, la web radio universitaria di Trento, a partire dal 2006 amministratore unico di MercurioSocietà Cooperativa, società che si occupa di editoria, in particolare di editoria multimediale e universitaria.

Alessandro Raimondo: laureato in scienze della comunicazione all’Università degli studi del Piemonte Orientale, ha fondato nel 2005, insieme ad un gruppo di ragazzi, il progetto “Radio 6023”, di cui è attualmente “station manager”. Nel 2012 ha fondato uno spin-off universitario che si occupa di comunicazione a 360° chiamato Noise + S.r.l. che, in accordo con il dipartimento di studi umanistici, permette di dare una forma ancor più riconosciuta al lavoro svolto da Radio 6023 negli 8 anni di attività.

L’edizione di quest’anno, che si terrà a Novara dal 5 al 7 giugno, è organizzata da Radio 6023, l’emittente dell’Università degli studi del Piemonte Orientale, in collaborazione con RadUni, l’Associazione degli Operatori Radiofonici e Media Universitari, e Ustation, il network dei media universitari.

Tema centrale del FRU è da sempre quello di far crescere il fenomeno delle emittenti radiofoniche d’ateneo, attraverso il confronto tra pari ma anche con esperti del settore, nonché quello di essere, in un mondo sempre più caratterizzato dalla comunicazione in tutte le sue forme, uno spazio di formazione per gli studenti che saranno i cittadini di domani. Ecco perché la tre giorni di manifestazione prevede dirette streaming, workshop professionali e conferenze tematiche legate al mondo della comunicazione, con ospiti di eccellenza tra docenti, professionisti del settore e operatori radiofonici. Il tutto arricchito da eventi musicali e contest per i partecipanti. All’interno del Campus spazio anche allo sport con le attività organizzate dal CUS, il Centro Universitario Sportivo, e all’intrattenimento con eventi serali organizzati da UNIPartyShow&Co

LA STORIA

Il FRU nasce nel 2007, quando RadUni, l’Associazione nata con l’intento di portare anche in Italia l’esperienza delle college radio americane e anglosassoni, decise di organizzare un Festival annuale itinerante che offrisse occasioni di formazione, riflessione e sviluppo della radiofonia universitaria italiana. Da allora il FRU è sempre stato un’occasione di confronto e condivisione tra realtà diverse del panorama radiofonico universitario.

Il programma, molto fitto e ricco di appuntamenti, potrebbe subire qualche revisione e per rimanere aggiornati visitate la pagina dedicata che trovate QUI.