Strategie e strumenti per rinnovare il tessuto imprenditoriale locale con prospettive globali.

 

Partirà il 13 Novembre a Novara la prima tappa del ciclo “L’Europa e il Lavoro”, un format innovativo di incontri che vuole avvicinare l’Unione Europea e le sue politiche in tema di lavoro e di sostegno del talento e dell’imprenditorialità al nostro territorio.

Promossi dalla Rappresentanza della Commissione Europea di Milano e dai Comuni di Novara e Brescia, questi incontri intendono mettere a fuoco alcune sfide per il presente e per il futuro, affrontando i temi legati al lavoro con un dibattito a tutto tondo che includerà economia, finanza, innovazione, welfare, internazionalizzazione e molto altro ancora.

Interverranno attori della formazione, del mondo del lavoro e delle istituzioni, ma anche ospiti di calibro nazionale che porteranno il loro contributo e la loro testimonianza per parlare di servizi e prodotti innovativi e sviluppare prospettive sostenibili per le sfide del futuro, sempre con un occhio al progresso e alla concorrenzialità.

Un momento di incontro e di dialogo, con domande dirette e interventi da parte del pubblico, per trovare insieme nuove idee e risposte.

A conclusione della giornata, tutti i presenti sono invitati all’aperitivo, perfetto per conoscere da vicino i relatori e gli altri partecipanti.

Il primo appuntamento – Capitale glocale  si terrà il 13 Novembre all’Università del Piemonte Orientale (sede di Novara, via Perrone), dalle ore 15 alle ore 18, in Aula Magna.

Si farà focus su vari temi, tra i quali: prestito p2p tra imprese, finanza innovativa, rilancio dei tessuti imprenditoriali e dei distretti locali, internazionalizzazione. Grande attenzione alle start-up, in particolare al passaggio generazionale che lega attività consolidate e nuove imprese.

Il secondo appuntamento – Uniti si nasce. L’Unione e il suo futuro: le persone, le ambizioni, gli obiettivi – si terrà a Brescia il 30 novembre, negli spazi del Salone Vanvitelliano in Palazzo Loggia.

Un incontro basato sul dialogo tra istituzioni e scenari internazionali, che si occuperà delle opportunità e delle sfide di un mercato unico in continua trasformazione.

Tutti gli appuntamenti sono pubblici e gratuiti, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Le iscrizioni sono possibili attraverso il sito della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia e su eventibrite.

Il programma è consultabile sul sito e sui profili social @europainitalia.