Venerdì 14 febbraio in Sala Depero del Palazzo della Provincia di Trento, alle ore 10:30, il Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli ha inaugurato la Fondazione Antonio Megalizzi, istituzione intitolata al giornalista morto nell’attentato dell’11 dicembre 2018 a Strasburgo.

Tale evento è nato dall’impegno di proseguire ciò che è stato iniziato da Antonio con lo scopo di avere un’Europa più unita e solidale, nella quale c’è una promozione della cultura che si rivolge ai giovani che hanno intenzione di avvicinarsi al mondo del giornalismo ma sopratutto, che credono fermamente nella libertà di pensiero.
Per questo motivo la fondazione si impegna al massimo per portare il pensiero di Antonio nelle scuole, università e luoghi della società civile e tutto questo è reso possibile dal coraggio della Famiglia Megalizzi e della compagna Luana Moresco.

Il ciclo di eventi in memoria di Antonio Megalizzi è iniziato giovedì 13 febbraio all’interno del Giardino di Palazzo Prodi con l’inaugurazione di una stele vicino all’ulivo piantato un anno fa per ricordare Antonio. A seguire, nel Salone di rappresentanza di Palazzo Geremia, c’è stata la presentazione del libro Il sogno di Antonio: Storia di un ragazzo europeo di Paolo Borrometi (Solferino Editore).
A moderare il tutto è stato Marino Sinibaldi, direttore di Radio 3 RAI, con l’intervento di Massimo Gaudina, capo della rappresentanza della Commissione Europea di Milano.

Tra i diversi enti partecipanti alla Fondazione anche RadUni, l’Associazione degli Operatori Radiofonici Universitari, di cui Antonio era socio attivo. Presente all’inaugurazione anche Amanda Luisa Guida, Direttore editoriale di Europhonica Italia, progetto condiviso tra le radio del circuito RadUni e altri circuiti europei.

Per maggiori informazioni e per sostenere la Fondazione visitate il Sito