Ha preso il via venerdì 12 ottobre la quarta edizione del Festival “Giovani Aironi”, tra musica e sociale. La prima serata di selezioni è andata di scena alle Officine Sonore di Vercelli, con ingresso gratuito. Si sono esibiti sette gruppi: tra gli over 35 i più votati sono stati i “Lost Season” e i “Quindi”, che sono ora in ballottaggio per conquistare la vittoria e la possibilità di esibirsi durante la finale del 16 novembre al Teatro Civico di Vercelli. Proprio questi ultimi hanno parlato ai nostri microfoni spiegandoci come nasce il particolare nome della loro band: << Il termine “quindi” è una sospensione, perché ti aspetti qualcosa dopo. Significa rimanere sospesi e ci piaceva proprio questo aspetto>>.

Il gruppo “Quindi” over 35 al Festival “Giovani Aironi” (foto Maurizio Rova)

Nella categoria under 35 tra i gruppi più apprezzati spiccano i giovanissimi ragazzi degli “Afterlife”, tutti di età compresa i 16 e 21 anni, che nonostante la giovane età si sono messi in luce e hanno così conquistato l’accesso alla finale, dove incontreranno gli “Eyescream”, anche loro vincitori di questa prima tappa di selezioni. Il gruppo vercellese ha conquistato il pubblico proponendo alcune cover particolari: << Abbiamo voluto portare la nostra passione per la musica liscia alle Officine Sonore, che è un locale principalmente rock>>.

Il gruppo “Eyescream” under 35 al Festival “Giovani Aironi” (foto Maurizio Rova)

Una giuria molto ricca per le prime due serate di selezioni: presenti infatti Dino Fiore de “Il Castello di Atlante”, Alessandro Manferti dei “Loverdose”, Stefano Roncaglia presidente del Comitato Manifestazioni Vercellesi, Jonathan Napolitano dell’associazione Rinascimente e Vincenzo Iazzetta del nostro staff di Radio 6023. Per il gran finale del 16 novembre al Teatro Civico, si aggiungeranno alla giuria ospiti di spicco ed esperti provenienti da testate e radio nazionali. Si attende anche un ospite “big” che deve però ancora essere svelato.

La giuria del Festival “Giovani Aironi”

Quello del Festival “Giovani Aironi” è un progetto vincente che unisce musica e solidarietà, frutto della collaborazione tra l’associazione “RinasciMente”, rappresentata dalla presidente Michela Trada, “Il Castello di Atlante” e ovviamente il Comune di Vercelli, che giunge così alla sua quarta edizione.

L’appuntamento con la seconda serata di selezione è per venerdì 19 ottobre, nuovamente alle Officine Sonore di via Caduti sul Lavoro a Vercelli, con inizio intorno alle 21.30.