Sabato 26 gennaio ore 21 e domenica 27 gennaio alle ore 16 andrà in scena al Teatro Coccia di Novara Al Cavallino Bianco: la seconda operetta oggi in Europa per popolarità e notorietà, preceduta soltanto da La Vedova Allegra. Basti il fatto che, senza risalire alle numerosissime sue ricomparse sulle scene fra le due guerre, il brillante spettacolo è ancora oggi rappresentato nei più importanti teatri d’Europa. Il successo di questa rappresentazione teatrale è dovuto in gran parte alla curiosa singolarità della sua musica, varia e gioiosa, firmata generalmente da Ralph Benatzky, ma con la collaborazione di altri ben cinque compositori.

Intorno al 1930 stava suscitando ondate di ilarità sulle scene tedesche una spiritosa commedia nella quale si faceva un’allegra satira delle villeggiature presso i laghi d’alta montagna; fu la schietta comicità della vicenda che suggerì a due esperti uomini di teatro berlinesi, Erich Charell e Hans Müller, di trarre spunto per una spassosa commedia musicale, una operetta-rivista.

Un ridente albergo immerso nelle montagne austriache fa da sfondo alle vicende amorose della locandiera Gioseffa e del suo primo cameriere Leopoldo, del seducente Avvocato Bellati e Ottilia, ospite dell’albergo insieme al padre Commendator Pesamenole. Il tutto colorato dalla simpatia del rubacuori Sigismondo e dalla sgraziata Claretta, giunta al Cavallino Bianco insieme al padre, Professor Hinzelmann, sfortunato e improbabile scienziato e inventore tedesco.

Gli amori, i sospiri e il sentimentalismo di un turbinio di personaggi pieni di vigore ed esuberanza rapiscono ed affascinano lo spettatore. Performance virtuosistiche e coreografie scattanti in costumi colorati trasformano l’Austria-clichè in uno spettacolo non banale, facendosi motore di dinamismo e divertimento. Una miscela esplosiva capace, ieri come oggi, di emozionare ed evocare spensieratezza grazie ad una drammaturgia ricca e spumeggiante. 

Per maggiori info: Teatro Coccia