Lo Spazio Emergenti di Radio 6023 – in onda dalle 10.00 alle 10.30 e dalle 16.00 alle 16.30 tutta la settimana e dalle 18 alle 18.30 tutti i giorni (tranne martedì e giovedì) – ha intervistato Luca Bretta, cantautore e direttore artistico dell’etichetta e ufficio stampa All For Disconnected, ma anche studente alla facoltà di Farmacia di Ferrara, che ci presenta il suo singolo L’università (amore a primo Spotted) dal suo Progetto Universitario.

Luca Bretta, classe 1991, è uno studente con la passione per la musica che ha deciso di unire questi due mondi in un Progetto Universitario, parallelo al percorso standard da cantautore. Questo Progetto “nasce nel 2014, in un periodo di proibizionismo a Ferrara dove, per discorsi politici, le attività ricreative che intrattenevano i ragazzi erano state vietate. C’è chi diceva che Ferrara non era più quella di una volta; io, da studente fuori sede, traevo benefici da queste attività” ci dice Luca; così nasce il suo primo singolo sull’università Studio a Fè, che diede il via a questo Progetto.

In parallelo a ciò, Luca è un cantautore e non parla solo di università nei suo testi, ma di esperienze di vita, sentimentali e situazioni personali. Luca ha scritto due album di inediti, Disconnesso nel 2015 e L’1% nel 2017, dandogli la possibilità di aprire tour di Finley, Noemi, Luca Carboni, The Kolors, Nesli, Zero Assoluto, Francesco Gabbani, Bobby Solo, Dear Jack, per citarne alcuni.

Ai nostri microfoni Luca dice che: “L’università (amore a primo spotted) parla della vita universitaria vista da uno studente fuori sede. Mi sarebbe sempre piaciuto condividere la mia esperienza con tutti coloro che hanno vissuto in prima persona quello che ho vissuto io“.

Studenti fuori sede e non, ascoltate per scoprire se vi ritrovate anche voi in queste parole e non perdetevi il podcast con l’intervista completa!